Linux leggero per macchine datate

Avete una macchina vecchia (ma davvero vecchia!) forse si può ancora usare.
Il massimo del PC ricondizionato dal gruppo RicicloPc è un vecchio portatile Compaq 486 denominato 'Sfigatux'.Partiva (ma onestamente era di fatto inutilizzabile).

Nella peggiore delle ipotesi come macchina per navigare in Internet o scrivere delle Email.

La premessa è che mentre una macchina tradizionale Linux la può allestire chiunque senza particolari difficoltà, le macchine più sono vecchie e più necessitano di una persona capace nel prepararle.

Il test evidentemente l'ho fatto con distribuzioni 'di oggi' per cui in poco tempo l'articolo sarà obsoleto, lo lascio in linea comunque in modo da capire gli aspetti da tenere in considerazione durante installazioni di questo tipo (e i miglioramenti che mi aspetto dalle distribuzioni indicate).

Ovviamente se la macchina farà solo girare un programma (il browser ad esempio) tantovale che vada in autologon e lo lanci direttamente.

Dato l'alto tasso di rischio conviene disabilitare qualsiasi forma di automatismo (se esiste) degli aggiornamenti.

Allora cominciamo a lavorare sul norsto PC .. 'diversamente potente'

Quello che sto testando ora ha 192 Mb di RAM.

Ho fatto un po di esperimenti.
Lubuntu, organica e tradotta decentemente con una procedura per il trasferimento sul disco fatta bene, era assolutamente sovradimensionata per la macchina funzionava ma era piantatissima quindi purtroppo l'ho scartata (ovviamente se vi funziona per me è la migliore soluzione).

A questo punto sono dovuto andare sulle altre distribuzioni ancora più leggere.

Nessuna ha una installazione su disco comoda una all'installazione ti chiede una password (dopo due o tre tentativi scopri che è root), un altra ha l'installazione in un menu di terzo livello, altre non caricano lilo o grub, altre ancora hanno da lanciare l'installazione da linea comandi o preparando prima le partizioni ecc.
Puppy è l'unica che ha una italianizzazione ma da installare a parte.
Per quanto riguarda i programmi a menu in linea di massima è un delirio, i programmi tecnici mescolati a programmini da utente ecc.

Insomma se non va bene Lubuntu la macchina deve inevitabilmente preparata chi un po ne sa, assolutamente insoddisfacenti per qualsiasi utente che non ci sappia mettere un po le mani.

Puppy, non si presenta male ma attiva molti servizi per cui di fatto il tutto alla fine è abbastanza piantato.
Il test di fare il boot, entrare su Google ha impiegato 3:30 minuti.
Sono riuscito a vedere anche un video su Youtube.

Antix, non è tradotta ma si presenta meglio di Puppy ed è più veloce, attiva meno servizi
Il test di fare il boot, entrare su Google ha impiegato 2:10 minuti.
Dal punto di vista dei menu e delle icone sul desktop devono essere state concepite da uno schizzofrenico.

DSL (Damn Smal Linux)
finalmente qualcosa di accettabile, non è tradotta, veramente minimalista
usata 'in live' circa 1:15 minuti per accesso ed entrare in Live.
I menu contengono sempre di tutto di più ma, in modo meno caotico.
Buona l'idea di vedere sempre sul desktop situazione della RAM e del processore.
Se devo preparare una macchina supersfigata sembra l'ideale.
Dicono non sia più supportata ma altri dicono che lavorando su PC vecchi richiede semplicemente meno aggiornamenti.

Ottimo .. ora la installo ...
e in quel momento capite perchè l'hanno chiamata Damn ... non ci sono ancora arrivato in fondo, sembra che copi tutto sul disco ma non c'è verso di agganciare il tutto al grub.
Se ci riuscite ad installarla è probabilmente la soluzione migliore per il PC peggiore.

Stampa