La verità sulla fattura elettronica, bagno di sangue.

Io come tanti altri sviluppatori sono impegnato a tempo pieno a cercare di far partire sta benedetta fattura elettronica ai miei clienti.

Faccio alcune considerazioni di ordine pratico.

E' giusto cercare di automatizzare l'interscambio delle fatture in modo elettronico?
Personalmente penso di sì, sicuramente un sistema che non impedirà l'evasione ma la renderà più complessa, oltre che generare risparmio di carta e tutto il resto.
Mi aspetto quindi che poi in seguito spariscano le bolle d'accompagnamento e altri adempimenti burocratici.

E' giusto fare un 'mega switch off' come è stato fatto e non farlo per tappe successive?
A mio parere sicuramente NO!

Non ne faccio un problema di carico dei server del ministero o dei vari gestori (che comunque non potrà non esserci alle 18 quando tutti i negozi chiudono).
Sicuramente ci saranno blocchi pesanti.

La frase 'tanto il servizio costa poco su un qualsiasi gestore nazionale' è una frase stupida.

Vediamo i vari casi:

Programmi generalisti diffusi su scala nazionale, problemi relativi sono ovviamente già apposto in quanto spostano i costi su un ampia schiera di contribuenti, i costi sono più che altro un eventuale aumento di canone per coprirli e quelli di imparare ad usare le nuove funzioni.
Poi ci si mettano accordi per la conservazione sostitutiva ecc.

Contribuenti che fanno 20 fatture all'anno se non meno con qualche decina di righe.
Problemi relativi, minimo costo per iscriversi alla piattaforma più che altro serve qualche giorno per imparare ad usarla ed inserire i dati.

Grosse aziende con un CED e programmi su misura, anche qui il problema è relativo e sono praticamente tutti pronti.

Programmi customizzati per chi fa centinaia di fatture all'anno magari con tantissimi articoli, è il caso in particolare del commercio.
Questi hanno programmi su misura magari sviluppati da uno o due sviluppatori e che hanno una struttura che va adattata ai tracciati del ministero.
Qui sta il dramma.
Primo effetto, tutti i programmi scritti su misura da piccoli sviluppatori saranno cestinati per l'impossibilità temporale dell'adeguamento o costi esagerati per fare lo stesso.
Di conseguenza si è costretti a spostarsi su una piattaforma completamente nuova di qualche struttura grossa con difficili porting di dati se non perdita, cambiamento completo delle modalità operative, nuovo avviamento.
Sei costretto a buttare un vestito su misura perfetto per comprarne uno nuovo che non si adatta alle tue esigenze (e mai si adatterà a meno di rifare il già fatto a costi inenarrabili e tempi lunghi) per adattarti all'attaccapanni del Ministero.

E' un problema enorme, è ben vero che è un po che se ne parla ma andate a vedere cosa sta succedendo nel commercio.
Alcuni hanno deciso di fare le cose in nero, altri di chiudere, altri hanno cambiato la piattaforma e arrancano, altri ancora hanno commissionato il lavoro con disfunzioni e costi inenarrabili.
I piccoli sviluppatori vedono i loro programmi cestinati per la fortuna dei grossi gestori.

Ma ci dicono che tutto va bene, sento dire ci hanno mandato un milione di Fatture e tutto è filato liscio.
Io non voglio sapere quante fatture sono arrivate ma quante sono arrivate rispetto a quelle che teoricamente dovevano arrivare.

Quando finiranno i procalmi e si capirà che il re è nudo (perché questo capiterà è difficile nascondere un'elefante), si scoprirà che avremo sì reso l'evasione più complessa ma sarà stato un bagno di sangue.

Ma diranno che hanno modernizzato il paese, e saranno scandalizzati che commercio e le piccole Partite IVA spariscono mentre Amazon prolifera!

 

Stampa