Anche il progresso può essere stupido.

Tutti ricorderanno del film 'A bug's life' la scena iniziale del terrore delle formiche alla caduta di una foglia, costrette a modificare il proprio percorso di una vita.

Certo tutti sono spaventati dalle novità, ma bisogna essere elastici e capire che il progresso esiste e le abitudini vanno modificate.

Ma quando ha un senso!

Io non escludo che un tondo verde luminoso sul marciapiede si veda di più di un semaforo, ma io cerco il semaforo e se non lo vedo mi travolgono.

Magari cominciate a mettere entrambe le soluzioni una accanto all'altra, se si vede che nel tempo la gente modifica le proprie abitudini, alla fine si cambia, se non c'è verso di farlo si rimane come si è sempre fatto.

Sembra un concetto elementare ma in informatica la stupidità su questo fronte regna sovrana.

Potrei fare una montagna di esempi.

Quando Windows ha cambiato radicalmente il menu start è stata una rivolta popolare (anche un cretino sapeva che era una assoluta assurdità e non poteva passare).

Poi lanci Edge e se devi cambiare da Bing a Google il motore di ricerca predefinito è un delirio (è evidente che lo hanno fatto per Micro$ e non per gli utenti, poi ci si stupisce che la gente non lo usa).

Che dire del desktop Linux in cui Alt-F4 non porta alla chiusura del sistema, poi ci sono quelli dove il cambio dello sfondo non lo fai più con il destro del mouse sul desktop, poi i Linux dove non metti più le icone sul desktop, poi i Windows dove se vuoi spostare una icona del menu sul desktop devi fare un giro astruso, poi i PC che appena accesi ti partono con i tasti funzione disattivati per default ed invece attivi luminosità sospensione ecc.

Ovviamente ci sarà chi dirà che esistono soluzioni per risolvere questi problemi più o meno semplici.

Già poi arriva il giorno che devi fare una cosa in fretta e scopri che quella cosa che vedi nella stessa posizione da 50 anni non è più lì e non hai il tempo per andarla a cercare.

Quante volte mi sono trovato l'aggiornamento del Uefi del PC, concentrato sto scrivendo un programma e scopro i tasti funzione nuovamente invertiti (e per mettere apposto devo spegnere, setup ecc. ecc.).

In Windows 10 i menu delle stampanti e altri diecimila menu sono spostati da un posto all'altro ogni due giorni, funzioni scompaiono ecc.

Un delirio assoluto!

Prima o poi qualcuno penserà di cambiare Control-C Control-V oppure fare come un programma che ho visto anni fa che confermava con ESC.

Il progresso è fatto di piccoli cambiamenti che hanno un senso e che sono progressivi, se qualcuno anche inventa qualcosa di più funzionale ma la adotta solo lui è destinato a creare insoddisfazione e non deve sentirsi incompreso, è lui che deve comprendere gli altri.

Ho un cliente anziano disperato perché non ha voglia di imparare un altro programma di posta e usa un Outlook antidiluviano, si è comprato quello nuovo e non capisce più niente, non c'è stato verso di convincerlo a passare a Thunderbird.

 

Storiella:

Devo uscire di casa ed andare a prendere il giornale.

Mia moglie ha spostato la chiave di casa in un posto nuovo 'più comodo' (dal suo punto di vista), magari su un foglietto che non ho visto me lo ha anche scritto, mezz'ora a cercarla.

Esco, la macchina non è parcheggiata dove la metto tutti i giorni, è in un posto più vicino ma lì non c'è mai stata (dal punto di vista di mia figlia) mezz'ora a cercarla, prendo la strada ma c'è un nuovo senso vietato per lavori in corso (sicuramente per il bene della circolazione urbana, dal punto di vista del Sindaco).

Arrivo all'edicola e hanno cambiato gli orari per venire incontro alla maggioranza dei clienti (dal punto di vista dell'edicolante).

ARRRGHHHHH!

Lo fanno tutti per il mio bene .... li odio!!!!

 

Stampa