Click e paghi, l'ultima vergogna degli SMS

Questa mattina mi arriva un messaggio di iscrizione ad un servizio erotico sul cellulare corrispondente al sito video69 .
La cosa mi è particolarmente fastidiosa non l'ho mai sottoscritto ed è su un numero che uso per lavoro.

A questo punto ho pensato, si vede che mio figlio lo ha sottoscritto da qualche parte, ma come ha fatto visto che non ha le credenziali del telefono?

Leggo in rete e la cosa mi lascia stupefatto. E' consentita la sottoscrizione a tali servizi anche con un semplice click su un banner!

Quindi vuol dire che mio figlio (minorenne) su un sito o su un app, potrebbe aver clickato su un banner facendo scattare un abbonamento mensile di 5 Euro a un servizio non richiesto.

Se acquisto qualcosa un minimo di attestazione che chi fa l'operazione ed è titolare del telefono ci deve essere, come quando acquisto da uno store un applicazione.

Ho contattato Wind (il mio gestore) che mi ha confermato che le cose stanno così.Ho fatto immediatamente bloccare qualsiasi addebito aggiuntivo di questo tipo presente e futuro.
Ci riempiamo la bocca di affermazioni sulla Privacy e consentiamo cose del genere.
Come può essere legale una cosa del genere?
Orbene, se mi dite chi ha inventato questa bella porcata, prendo qualche minuto il suo telefono, vado su una ventina di siti a clickare, cancello i messaggi che mi avvisano dell'addebito.
Penso che il mese successivo avrebbe una presa di consapevolezza immediata.

 

Stampa